dot Legge elettorale: la Corte Costituzionale ha bocciato il Porcellum

immagineL'attuale legge elettorale, nota come Porcellum, è stata bocciata dalla Corte Costituzionale.

I giudici della Consulta hanno ritenuto incostituzionale il Porcellum sia per il premio di maggioranza che per la mancanza di preferenze. Nello specifico, la Corte Costituzionale ha dichiarato incostituzionali le norme della legge n. 270/2005 che prevedono l'assegnazione di un premio di maggioranza, sia per la Camera che per il Senato, alla lista o alla coalizione che abbia ottenuto il maggior numero di voti e che non abbia conseguito, almeno alla Camera, 340 seggi e, al Senato, il 55% dei seggi assegnati a ciascuna regione. Inoltre è stata dichiarata l'illegittimità costituzionale delle norme che stabiliscono la presentazione di liste elettorali bloccate, nella parte in cui non permettono all'elettore di esprimere una preferenza.

La Consulta, dopo aver bocciato il Porcellum, ha poi affermato: “resta fermo che il Parlamento può sempre approvare nuove leggi elettorali, secondo le proprie scelte politiche, nel rispetto dei principi costituzionali”.

di Marco Vignati
redazione@viveremarche.it

Spingi su!        

 


Commenti

Vuoi commentare questo articolo?

Nome e cognome (necessario - In caso di dati falsi o incompleti il commento verrà sconsigliato):

Indirizzo email (necessario):
desidero ricevere la newsletter

Accedi o registrati

Il tuo commento:

CAPTCHA ImageInserire il codice in figura:

Immagine troppo complicata?

qrcode

Gli articoli di oggi

Edizioni Vivere

No fotoLe tue notizie sui quotidiani Vivere
su http://vivere.biz/comunicatistampa trovi tutte le informazioni su come inviare comunicati stampa ai nostri quotidiani.

VIVERE MARCHE

VIVERE UMBRIA

VIVERE ABRUZZO

    VIVERE PUGLIA

    VIVERE CAMPANIA

      VIVERE EMILIA ROMAGNA

      VIVERE TOSCANA

        VIVERE VENETO

          VIVERE ROMA

            ARTICOLI PIU' LETTI

            ARTICOLI PIÙ COMMENTATI

            ICittà
            Imprese Italiane su ICittà