dot Oscar 2016: tutti i vincitori

immagineNella notte tra domenica e lunedì è avvenuta a Los Angeles la cerimonia di premiazione dell’88esima edizione dei premi Oscar.

Il premio per il miglior film è stato assegnato a Spotlight di Tom McCarthy, che racconta l'inchiesta premio Pulitzer dei giornalisti del Boston Globe sui preti pedofili negli Stati Uniti. Spotlight è stato premiato anche per la miglior sceneggiatura originale, scritta da Tom McCarthy e Josh Singer.

L'Oscar 2016 per la miglior regia è andato a Alejando Inarritu per The Revenant. Il regista messicano aveva vinto il premio anche lo scorso anno con Birdman.

Il premio Oscar per il Miglior attore protagonista è stato conquistato da Leonardo DiCaprio, alla quinta candidatura, per The Revenant. L'Oscar per la Migliore attrice protagonista è stato assegnato a Brie Larson, per Room. L'italiano Ennio Morricone ha vinto l'Oscar per la migliore colonna sonora per The Hateful Eight.

Mad Max: Fury Road di George Miller è il film che ha conquistato più riconoscimenti, sei, tutti "tecnici": costumi, scenografia, sonoro, trucco, montaggio, montaggio sonoro.

Tutti gli altri premi:

Miglior sceneggiatura non originale: Charles Randolph e Adam McKay per The Big Short

Miglior attrice non protagonista: Alicia Vikander per The Danish Girl

Miglior attore non protagonista: Mark Rylance per Bridge of Spies – Il ponte delle spie

Migliori costumi: Jenny Beavan per Mad Max: Fury Road

Miglior scenografia: Colin Gibson e Lisa Thompson per Mad Max: Fury Road

Miglior trucco e acconciatura: Elka Wardega, Lesley Vanderwalt e Damian Martin per Mad Max: Fury Road

Miglior montaggio: Margaret Sixel per Mad Max: Fury Road

Miglior fotografia: Emmanuel Lubezki per The Revenant

Miglior montaggio sonoro: David White e Mark Mangini per Mad Max: Fury Road

Miglior sonoro: Chris Jenkins, Gregg Rudloff e Ben Osmo per Mad Max: Fury Road

Migliori effetti speciali: Ex-Machina

Miglior film d'animazione: Inside Out

Miglior documentario: Asif Kapadia e James Gay-Rees per Amy

Miglior cortometraggio d'animazione: Bear Story

Miglior cortometraggio documentario: A Girl in the River

Miglior cortometraggio: Stutterer

Miglior film straniero: Il figlio di Saul di Laszlo Nemes (Ungheria)

Miglior canzone originale: Sam Smith e Jimmy Napes per Writings on the Wall, canzone del film Spectre

 

di Marco Vitaloni
vivere.biz/marcovitaloni

Spingi su!        

 


Commenti

Vuoi commentare questo articolo?

Nome e cognome (necessario - In caso di dati falsi o incompleti il commento verrà sconsigliato):

Indirizzo email (necessario):
desidero ricevere la newsletter

Accedi o registrati

Il tuo commento:

CAPTCHA ImageInserire il codice in figura:

Immagine troppo complicata?

qrcode

Gli articoli di oggi

Edizioni Vivere

No fotoAccesso universale
Con il tuo username e la tua password puoi accedere e commentare su tutti i quotidiani "Vivere"!

VIVERE MARCHE

VIVERE UMBRIA

    VIVERE ABRUZZO

      VIVERE PUGLIA

      VIVERE CAMPANIA

        VIVERE EMILIA ROMAGNA

          VIVERE TOSCANA

            VIVERE VENETO

              VIVERE ROMA

                ARTICOLI PIU' LETTI

                ARTICOLI PIÙ COMMENTATI

                ICittà
                Imprese Italiane su ICittà